La California sfida Trump: blindate le leggi su ambiente e clima

 

La California tenta di sopravvivere al revisionismo di Trump blindando le politiche su clima e ambiente approvate negli anni scorsi da Obama. I senatori democratici dello stato più popoloso degli Usa hanno presentato un pacchetto di provvedimenti – “Preserve California” – che punta a trasformare in leggi dello stato quelle che per il momento sono leggi federali, che restano alla mercé della nuova amministrazione.

La mossa riguarda le norme statunitensi relative a aria, acqua, specie in pericolo e sfruttamento delle risorse sulle terre federali. Nel dettaglio, si tratta di introdurre nel corpus legislativo della California le prescrizioni contenute nel Clean Water Act, nel Clean Air Act e nell’Endangered Species Act. Per quanto riguarda le terre federali, invece, la proposta è di assegnare alla State Lands Commission il diritto di opporsi alla cessione di porzioni di territorio per l’estrazione di idrocarburi.

“L’obiettivo di queste misure è di fare tutto ci che è in nostro potere per assicurarci che il governo federale non vìoli le nostre politiche progressiste di vasta scala”, ha affermato il senatore Kevin de Leon. I timori della California nascono ben prima dell’elezione di Trump. Già in campagna elettorale l’allora candidato repubblicano aveva attaccato lo stato per le sue politiche ambientali e a favore delle rinnovabili. Dopo l’insediamento sono iniziate le manovre per sminuire il ruolo dell’Epa e smontare pezzo dopo pezzo l’impegno degli Stati Uniti sul clima.

La direzione scelta dalla California è chiara. Poche settimane fa il governatore Jerry Brown aveva ricordato che la California è conosciuta a livello mondiale per le azioni intraprese nella lotta climatica e per il supporto all’energia pulita: “Non possiamo tornare indietro e cedere al negazionismo climatico. La scienza è chiara. Il pericolo è reale”. Lo scorso dicembre, quando si iniziava a parlare dello smantellamento del Clean Power Plan, aveva tuonato: “Siamo la quinta o sesta economia al mondo e abbiamo tutti gli strumenti economici, scientifici e politici per portare avanti la battaglia. E non abbiate dubbi che lo faremo”.

Alle parole sono seguiti i fatti. Il pacchetto “Preserve California” è solo l’ultimo tassello di questa strategia. Nei giorni scorsi de Leon aveva depositato un nuovo progetto di legge che, se approvato, permetterebbe allo Stato di soddisfare la domanda elettrica esclusivamente grazie alle rinnovabili. Nel dettaglio entro il 2045, le utility elettriche dovranno rifornirsi solo da eolico, fotovoltaico e idroelettrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *